Pulizia delle case vacanza per l’estate 2020

cambio stagione igienizzazione armadi covid-19
Cambio di stagione, igienizzazione degli armadi ai tempi del covid-19: i consigli degli esperti di Gruppo Linea Servizi
21 Maggio 2020
sanificazione a ozono
Sanificazione a ozono, come funziona e i benefici
7 Luglio 2020

Pulizia delle case vacanza per l’estate 2020

Sono state redatte delle linee guida per la pulizia da seguire per i gestori di case vacanza. È molto importante anche il modo in cui si comunica con gli ospiti per far capire che le case vacanza sono pulite e sicure. Infatti a causa della pandemia di COVID-19 saranno più importanti che mai i modi in cui comunicheremo sicurezza agli ospiti.

Perché la pulizia è più importante durante COVID-19?

Sicuramente le pulizie sono sempre stata una parte essenziale della gestione delle case vacanza. A causa della pandemia di COVID-19 le aspettative degli ospiti verso l’igiene sono cambiate in modo significativo. Oggi pulizia e sicurezza diventano la priorità assoluta anche rispetto al prezzo, che però ci si aspetta non venga eccessivamente gonfiato.

La pulizia diventa quindi un tema centrale per qualsiasi attività, che sia una casa vacanze, un hotel, un B&B o un agriturismo. Tutte le strutture ricettive adibite ad ospitare diverse persone anche a distanza di poco tempo devono dare rassicurazioni precise su come avviene la pulizia degli ambienti. Pena la mancanza di prenotazioni, gli ospiti infatti scelgono oggi chi li rende più sicuri sulla possibilità di non contrarre il COVID-19.

Ecco perché è importante che i gestori di proprietà o gli host seguano le linee guida per pulire e disinfettare correttamente le loro case vacanza e le comunichino in modo efficace ai loro ospiti. Altrimenti il pubblico si sposterà su strutture che si ritengono più sicure.

La differenza tra pulizia, disinfezione e sanificazione

Ci sono diversi modi, anche nelle linee guida, di utilizzare termini vari per descrivere le pratiche igieniche da seguire.

Quando si parla di pulizia, si intende quella pratica che rimuove germi, sporco e impurità dalle superfici. Per la pulizia si può usare anche solo acqua e sapone, ma questo non assicura una rimozione totale dei germi.

Per questo motivo dopo che si è pulita una superficie è sempre bene disinfettarla. Il processo di disinfezione avviene quando si utilizzano sostanze chimiche per uccidere i germi, come spruzzare un prodotto a base di candeggina. Per ottenere una disinfezione efficace i prodotti devono rimanere sulla superficie per un determinato periodo di tempo.

Per questo si consiglia una pulizia e seguente disinfezione dei luoghi e degli arredamenti, così che l’intero ambiente non sia solo pulito ma anche sicuro.

La sanificazione invece si riferisce alla riduzione del numero di germi a un livello sicuro. Per questo motivo se la superficie viene sanificata una quantità di germi potrebbe rimanere nell’aria e depositarsi sulla superficie disinfettata. Di conseguenza la superficie sarà sanificata, ma non disinfettata. Quando si comunica ai propri ospiti allora è più appropriato dire che la proprietà ha subito un processo di disinfezione senza specificare percentuali.

Quali requisiti e linee guida per la pulizia sono richiesti dai canali?

I vari gestori hanno lanciato diverse linee guida per la pulizia, consigliando ai proprietari di case vacanza di fare ogni volta una lista delle strutture e suppellettili da pulire e disinfettare. Hanno anche spiegato come comunicare in modo chiaro con i propri ospiti. Un esempio sono le nuove linee guida per la pulizia di Airbnb dove si può anche scaricare la checklist della pulizia e la lettera da inviare ai propri ospiti. Come molte realtà dell’hosting tramite casa vacanza, anche quelle sotto l’ala di Airbnb rendono noto che tra un ospite e l’altro ci sarà bisogno di attendere 72 ore, comprensive delle 24 ore di attesa. In questo modo gli host avranno tempo di pulire e disinfettare correttamente tutte le aree accessibili all’ospite e avere anche un tempo di areazione adeguato.

Se si è un professionista della pulizia per le case vacanza, l’associazione per la gestione delle case, VRMA, ha aggiornato e modificato il protocollo inserendo delle linee guida per la pulizia scaricabili disponibili sia in Inglese che in Spagnolo. Queste linee guida coprono sia il tempo che deve esserci tra un ospite e l’altro, l’uso corretto dei dispositivi di protezione individuale (DPI), quali prodotti, agenti e attrezzature per la pulizia dovrebbero essere utilizzati, come eseguire la pulizia di superfici dure, superfici morbide, nonché lenzuola e biancheria da letto. Questo testo è un utilissimo riferimento per gli addetti del settore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *