Come pulire i termosifoni in inverno

Come pulire vetri interni ed esterni in inverno senza errori
13 Dicembre 2019
Pulizia uffici impeccabile? Ecco tre trucchetti ideali
15 Febbraio 2020

Come pulire i termosifoni in inverno

L’inverno è ormai arrivato e pulire i termosifoni è uno dei lavori che va assolutamente svolto. Stiamo parlando di un elemento diventato ormai fondamentale in molte case. Per tale motivo, è sempre bene tenerlo in buone condizioni e può essere utile, dunque, dare loro una controllata con l’arrivo dell’inverno. In particolare, solitamente, tendono a incanalare la polvere derivata dal combustibile.

Per pulire i termosifoni durante l’inverno è necessario innanzitutto tenerli spenti. In passato erano diffusi quelli in ghisa, ma con il tempo hanno preso il sopravvento l’alluminio e il metallo. A questo punto, bisogna proteggere le superfici circostanti, al fine di evitare di sporcare. Dunque, vi consigliamo di coprire il vostro pavimento con dei fogli di giornale o un telo. La polvere tende ad accumularsi nella parete dietro il termosifone e risulta spesso complicato rimuoverla. Per compiere questo passaggio con facilità è necessario utilizzare una spazzola, dalla forma affusolata, che riesce a entrare nelle varie fessure.

Ed ecco che ora possiamo iniziare a pulire i nostri caloriferi. Quelli in ghisa raccolgono più polvere rispetto a quelli composti da alluminio e metallo, a causa della loro forma. Al fine di eliminare efficacemente la polvere, utilizziamo un aspirapolvere a tubo, che ci aiuterà a rimuovere le particelle dalle varie fessure. Dopo di che, aspiriamo tutto lo sporco che cade. Ora tocca liberarlo dall’acqua interna, inserendo una bacinella sotto lo sfiato e aprendo la valvola. Facciamo scendere l’acqua sporca, che si trova all’interno del termosifone. Prepariamo una miscela con acqua e bicarbonato e, usando una spugna, laviamo tutta la superficie. Dopo aver eliminato tutti i residui, sciacquiamo e asciughiamo con l’aiuto di un panno. Per pulire i termosifoni in metallo possiamo utilizzare il precedente procedimento, che vi abbiamo indicato per quelli in ghisa. Se, però, non sono tubolari, conviene utilizzare un panno elettrostatico, anziché l’aspirapolvere.

I caloriferi, dopo qualche anno, potrebbero essersi ingialliti. Vi consigliamo di provvedere subito a risolvere questo problema, usando l’acqua e la candeggina. Se, invece, sono presenti delle macchie di ruggine, causate da piccole perdite. Naturalmente ripariamo il punto dove c’è la perdita e dopo passiamo alla pulizia. Per rimuovere la ruggine utilizziamo una spugna abrasiva e applichiamo l’antiruggine, che va lasciato agire per circa mezz’ora. Infine, puliamo con una spugna umida. Al fine di evitare di ritrovarsi nuovamente con questo problema, proteggiamo il termosifone con della c’era d’api, da applicare con un pennello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *